Percorso botanico alle Cascate di Fanes

Note

Il percorso è adatto anche a famiglie con bambini; tuttavia l’ultimo tratto presenta alcune radici, per cui è consigliato prestare maggiore attenzione.

Informazioni

Dal Punto Informazioni del Parco Naturale delle Dolomiti d’Ampezzo prendete il sentiero n° 10. Si tratta di una stradina asfaltata quasi pianeggiante immersa nella foresta che segue il torrente Ru de Fanes. Lungo questo tratto è stato predisposto un magico percorso botanico realizzato con il contributo dei bambini della Scuola Montessori di Cortina: troverete infatti molti cartelli informativi che vi indicheranno il nome di piante, arbusti e fiori con alcune interessanti curiosità. Questo bellissimo tratto di fondovalle è infatti particolarmente ricco di flora con ben 28 tipi di arbusti, 14 di alberi e addirittura 15 diverse specie di orchidee, fra cui spiccano la rara e protetta scarpetta di Venere (Cypripedium calceolus), la più bella delle orchidee italiane, nonché il fior di mosca (Ophrys muscifera) e la Malaxis monophyllos.

Dopo una mezzora raggiungerete un incrocio con un tavolo in legno, da cui, tenendo la destra lungo una strada sterrata, è possibile raggiungere in pochi minuti la bellissima radura di Pian de Loa con un piccolo cason con una fontanella in legno (“brento” in ampezzano). Questo è un luogo ideale per una piacevole e rigenerante sosta, al sole o al riparo degli alberi che circondano la radura. Da qui tornate indietro, fino al limite del prato e seguite, verso destra, le indicazioni per il Belvedere sulle Cascate di Fanes fino ad attraversare il Ponte Outo sul torrente Boite. Il susseguirsi di pozze, cateratte e cascate che caratterizza tutto il corso del torrente Ru de Fanes è di una bellezza straordinaria. Salite quindi a destra seguendo l’indicazione per il “sentiero dei Canyon e delle Cascate” sino ad arrivare al punto panoramico che offre una vista spettacolare sulle Cascate Basse di Fanes, fra le più alte e copiose delle Dolomiti. Il belvedere è un luogo di incredibile bellezza che permette di avere una vista privilegiata sulla maestosa cascata che precipita nel profondo canyon. Nel periodo primaverile le cascate saranno particolarmente spettacolari, grazie alle abbondanti acque dovute allo scioglimento della neve. Per il ritorno è consigliato seguire il percorso dell’andata.

In bus

Dalla stazione degli autobus, posta in centro a Cortina, prendere il bus arancione n°1 sino all'ufficio informazioni del Parco Naturale delle Dolomiti d’Ampezzo di Fiames. Da qui potete arrivare al punto di partenza a piedi in circa 30-40 minuti oppure utilizzare il servizio bus offerto dalla compagnia SAD prendendo il bus in direzione Dobbiaco e fermandovi presso il parcheggio di Sant Hubertus. Da qui prendete il sentiero n° 10 che si connette al percorso botanico, saltando però la prima parte.

In auto

Dal centro di Cortina d’Ampezzo prendere la strada in direzione Dobbiaco e poco dopo la località Fiames prendere la strada con indicazione “Pian de Loa” sulla sinistra fino al parcheggio nei pressi del Punto Informazioni del Parco Naturale.

Share